PREPARATIVI PER L’INVERNO, testo facilitato per gli apprendenti di origine non italiana.

Preparativi per l’inverno

Il freddo avanza, le giornate diventano umide e brevi.
Nel bosco si sente tutta la sinfonia di sbadigli: il supersbadiglio dell’orso orso , lo sbadiglio cavernoso (caverna-grotta, tana) della talpa talpa ; sbadigliano pure il ghiro ghiro e gli scoiattoli scoiattoli: per fortuna sono sbadigli gentili.Uno sbadiglio col fischio! E’ quello della marmotta!marmotta.  Sbadigliano quasi di nascosto lucertole lucertolae pipistrelli pipistrelli.
Tutti questi animali stanno per prepararsi al lungo sonno invernale, al letargo. Si sveglieranno in primavera, magri e affammati.
“E noi?” dicono le rondini  rondini. “Dovremo rimanere qui a patire(soffrire) il freddo e la fame? No, no, non sappiamo andare in letargo (sonno, ibernazione) e allora è meglio che cambiamo posto, l’inverno non piace neppure a noi.”
Cominciano a riunirsi a centinaia sui fili della luce o del telefono fili della luce. Ad un segnale del capovia di corsa, anzi di volo, verso i paesi caldi dell’Africa.
“Ritorneremo a primavera” garriscano allegre ai bambini che le osservano col naso in su. “Mi raccomando non distruggete i nostri nidi sotto i cornicioni delle case nidi 2, abbiamo faticato a costruirli e vogliamo tornarci. Addio, anzi arrivederci!”

Preparativi per l’inverno Testo in PDF

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...