LA COLLINA, classe terza

DISCIPLINA: GEOGRAFIA

CLASSE: TERZA

Traguardo per lo sviluppo di competenzetraguardo

Riconosce e denomina i principali “oggetti” geografici fisici (fiumi, monti, pianure, coste, colline, laghi, mari, oceani, ecc..

Individua i caratteri che connotano i paesaggi (montagna, collina, pianura, vulcanici, ecc…) con particolare attenzione a quelli italiani, e individua analogie e differenze con i principali paesaggi europei e di altri continenti.

Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione e/o interdipendenza.

Obiettivi di apprendimentoobiettivo

Conoscere il territorio circostante attraverso l’approccio percettivo e l’osservazione diretta.

Individuare e descrivere gli elementi fisici e antropici che caratterizzano i paesaggi.

Raccordi disciplinari

Storia storia

“I due poli temporali, il passato e il presente, devono entrambi avere il loro giusto peso nel curricolo ed è opportuno che si richiamino continuamente”.

Indicazioni Nazionali 2012

Italianoitaliano

Lo sviluppo di competenze linguistiche ampie e sicure è una condizione indispensabile per la crescita della persona e per l’esercizio pieno della cittadinanza, per l’accesso critico a tutti gli ambiti culturali e per il raggiungimento del successo scolastico in ogni settore di studio.
Per realizzare queste finalità estese e trasversali, è necessario che l’apprendimento della lingua sia oggetto di specifiche attenzioni da parte di tutti i docenti, che in questa prospettiva coordineranno le loro attività.

Arte-immaginearte-immagine

“L’alunno utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre varie tipologie di testi visivi (espressivi, narrativi, rappresentativi e comunicativi) e rielaborare in modo creativo le immagini con molteplici tecniche, materiali e strumenti (grafico-espressivi, pittorici e plastici, ma anche audiovisivi e multimediali)”. Indicazioni Nazionali 2012.

Strategie didattichestrategie

Brainstorming, flipped classroom, lavoro a gruppi

Mappa mentale: la collina

copia-di-file_000-133

Vengono presentati il titolo della lezione, gli obiettivi, la modalità di svolgimento e di valutazione.

Lanciare la sfida. Il primo passo consiste nel cercare di attivare negli studenti l’interesse, la curiosità riguardo l’ argomento. Questo passaggio è fondamentale perché non c’è apprendimento significativo senza coinvolgimento cognitivo ed emotivo degli allievi.

 

 

Lanciare la sfida.

In questa fase è prevista la produzione di materiali e documenti da parte degli alunni, individualmente o in gruppo, che saranno poi utili nella terza fase. In questa fase il docente assume il ruolo del tutor che assiste ogni alunno in base alle sue specifiche esigenze.

Compito: completare la scheda riassuntiva della collina.

la-collina-pngfile_000-133Chiudere la sfida. Nella fase di rielaborazione e valutazione si propone un processo collettivo di riflessione e confronto su quanto appreso. L’obiettivo è quello di chiarire, rendere espliciti e consolidare gli apprendimenti partendo dall’analisi dei lavori che gli studenti hanno realizzato nella seconda fase.

Si realizza attraverso la correzione e completamento delle schede riassuntive.

Attraverso l’osservazione e l’annotazione dell’impegno degli studenti durante il lavoro di gruppo, si realizza la valutazione individuale e di gruppo, senza omettere l’attività auto valutativa, individuale e di gruppo, come parte importante del processo metacognitivo.

Sul quaderno viene copiata la scheda riassuntiva completa della collina e si propone un lavoro di costruzione della collina con la flora e la fauna studiate.

file_002-45file_001-61

La collina è un rilievo che non supera i 600 metri di altitudine sul livello del mare.

Ha una forma arrotondata con pendii dolci ed è generalmente ricoperta da boschi o da coltivazioni.

 

Le parti della collina

La CIMA è il punto più alto della collina

cima-della-collina

Il VERSANTE è il ciascun fianco della collina.pendio-della-collina

Il PIEDE è la base della collina.

piede della collina.png

Il FIUME è un corso d’acqua più o meno grande.

Il BOSCO è un insieme di alberi e arbusti selvatici.

L’OLIVETO è un terreno coltivato a olivi.

oliveto

Il VIGNETO è in terreno coltivato a vite.

vigneto

Il FRUTTETO è un terreno coltivato ad alberi da frutto.

frutteto

I TERRAZZAMENTI o coltivazione a terrazza,  sono una soluzione adottata in agricoltura per rendere coltivabili territori di particolare e accentuata pendenza.

terrazzamenti.png

In collina il clima è più mite rispetto a quello della montagna, fa meno freddo. I fianchi della collina non sono molto ripidi.  Le colture più adatte all’ambiente collinare sono quelle della vite, dell’ulivo e degli alberi da frutto. Sui pendii più fertili sono coltivati anche ortaggi(prodotti dell’orto)e cereali. Nelle parti più ripide gli uomini hanno costruito dei terrazzamenti, che sono la sistemazione a ripiani per trattenere, sostenere e coltivare un terreno in forte pendio.

Lavoro sulle parole

ortaggi-prodotti dell’orto si dividono in:

  • ortaggi a frutto: cetriolo, carosello, zucchina, zucca, peperone, melanzana, pomodoro;
  • ortaggi a fiore: carciofo (ortaggi ricchi di ferro e vitamina C), cavolfiore, broccolo;
  • ortaggi da seme: legumi (fava, pisello, fagiolo, lenticchia, cece, cicerchia, lupino) ricchi di amido e proteine;
  • ortaggi a foglia: lattuga, radicchio, indivia, spinacio, rucola, catalogna, cavolo, basilico, bietola;
  • ortaggi da fusto: sedano, finocchio, prezzemolo, asparago; l’asparago selvatico cresce spontaneamente in primavera;
  • ortaggi da radice: ravanello, carota;
  • ortaggi da tubero: patata;
  • ortaggi da bulbo: cipolla, aglio.

 

Sui fianchi è praticato l’allevamento, soprattutto di ovini, cioè di pecore e capre, e bovini, cioè di mucche.

La flora tipica delle colline è costituita da boschi di querce quercia, castagni castagno, noccioli nocciolo, aceri aceroe faggifaggio. Nei boschi delle colline si trovano lepri lepre, cinghialicinghiale, volpivolpi e scoiattoli lo-scoiattolo, nei prati pascolano mucchemucche, pecorepecore, caprecapre e maialimaiali allevati dall’uomo.
Oltre all’attività agricola sono sviluppate anche attività artigianali e piccole industrie dove si trasformano i prodotti coltivati con l’agricoltura.
Negli ultimi anni si è diffusa una nuova attività legata la turismo: l’agriturismo.

L’antropizzazione (opera di trasformazione dell’ambiente naturale attuata dall’uomo per soddisfare le proprie esigenze e migliorare la qualità della vita) può provocare danni ambientali aggravati dalle piogge. Per esempio, il taglio di troppi alberi, lo sfruttamento eccessivo delle cave di pietra (miniera a cielo aperto) facilitano frane e alluvioni.

La formazione delle colline

Le colline strutturali sono antiche montagne ora erose e consumate dagli agenti atmosferici, fino a farle diventare dei rilievi davvero modesti.colline-strutturali

Lavoro sulle parole

erosione-sgretolamento della superficie terrestre dovuta ad agenti fisici ossia vento (e. eolica o corrasione), fiumi (e. fluviale), mare (e. marina o abrasione), ghiacci (e. glaciale o esarazione), ecc.; e. continentale, quella che ha luogo su tutte le terre emerse a causa dell’azione combinata degli elementi meteorici e delle acque correnti.

Le colline vulcaniche sono antichissimi vulcani ormai spenti da migliaia di anni, gli antichi crateri si sono ormai riempiti di terra e altri detriti e non c’è più alcun rischio che si risveglino.colline-vulcaniche-2

Le colline tettoniche sono molto antiche, si tratta di accumuli di detriti del fondo marino emersi con il sollevamento della crosta terrestre.

colline-tettoniche-2

Le colline moreniche sono nate con l’accumulo di sassi, detriti e terra trasportati dallo scivolare di antichi ghiacciai verso il fondo valle.colline-moreniche

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...