Esseri viventi e non viventi, classe prima(work in progress)

Classe: prima

Disciplina: scienze

Argomento: esseri viventi e non viventi

IMG_9673

Traguardi per lo sviluppo di competenzetraguardi

L’alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità e modi di guardare il mondo che lo stimolano a cercare spiegazioni di quello che vede succedere.

Esplora i fenomeni con un approccio scientifico: con l’aiuto dell’insegnante, dei compagni, in modo autonomo, osserva e descrive lo svolgersi dei fatti, formula domande, anche sulla base di ipotesi personali, propone e realizza semplici esperimenti.

Riconosce le principali caratteristiche e i modi di vivere di organismi animali e vegetali.

Obiettivi di apprendimentoobiettivi di apprendimento

  • Individuare, attraverso l’interazione diretta, la struttura di oggetti semplici, analizzarne qualità e proprietà, descriverli nella loro unitarietà e nelle loro parti scomporli e ricomporli, riconoscerne funzioni e modi d’uso.
  • Osservare i momenti significativi nella vita di piante e animali, realizzando allevamenti in classe di piccoli animali, semine in terrari e orti, ecc. Individuare somiglianze e differenze nei percorsi di sviluppo di organismi animali e vegetali.
  • Individuare e discriminare le diverse fasi, che compongono il ciclo vitale delle piante.

Attività

    • Osservazione dell’ambiente circostante e registrazione di tutto ciò che si può vedere;

      Durante una passeggiata in cortile, gli alunni riconoscono gli elementi naturali e quelli antropici;

    •  Formulare ipotesi e previsioni e prospettare interpretazioni dei fenomeni osservati;
    • Discutere su fatti, fenomeni, dati, risultati di un’esperienza e sulla interpretazione dei vari aspetti coinvolti;
    • Raggruppare gli oggetti osservati in base alle caratteristiche comuni;
    • Classificazione guidata in esseri viventi e non viventi;
    • Scoperta delle le funzioni vitali degli esseri viventi(nascono, crescono, si nutrono, si riproducono,muoiono).
    • Classificazione degli esseri non viventi in naturali e artificiali;
    • Classificazione degli esseri non viventi in vegetali e animali;
    •  Comprendere ed utilizzare un linguaggio scientifico adeguato al contesto.

Le parole chiave

Gli scienziati hanno classificato tutti gli elementi del mondo in esseri viventi e non viventi. Gli esseri viventi si differenziano da quelli non viventi perché nascono, si nutrono,  crescono, danno vita a nuovi esseri viventi(si riproducono) poi muoiono. Per vivere hanno bisogno di cibo, acqua e aria. Tutte queste azioni sono funzioni vitali, cioè sono indispensabili per poter vivere.

Le piante sono organismi autotrofi, cioè fabbricano da soli il proprio cibo con le  sostanze come l’acqua del terreno e l’anidride carbonica dell’aria.
Alcune piante sono il cibo di alcuni animali.
Gli animali invece sono organismi eterotrofi, cioè non sono capaci di produrre il proprio cibo: si cibano di vegetali, di carne di altri animali oppure sono onnivori, che mangiano sia vegetali sia altri animali.

La riproduzione

Gli esseri viventi possiedono la capacità di riprodursi, cioè di far nascere esseri della propria specie.
La maggior parte delle piante si riproduce a partire da un seme, da cui nascono nuove piantine.

Alcuni animali si sviluppano nell’uovo deposto dalla femmina. Gli animali che nascono da un uovo deposto sono chiamati ovipari.
Altri animali partoriscono piccoli vivi e ben sviluppati come gli esseri umani vengono chiamati vivipari.

Popplet il ciclo vitale

il ciclo vitale

Colora, ritaglia ed inserisci nella casella giusta

Esseri viventi

Esseri non viventi

png

esseri viventi:esseri non viventi

Osservazione in giardino seguita dalla discussione e rappresentazione degli elementi registrati

IMG_5211IMG_3307IMG_6291IMG_5623IMG_1515IMG_8363 2IMG_0449IMG_3444IMG_9214IMG_4143IMG_4830IMG_8799IMG_8043IMG_8593

https://learningapps.org/watch?app=4442232

Inserisci nella colonna giusta

Esseri non viventi

                     naturali                           artificiali

esseri non viventi

Esseri non viventi PDF

IMG_0313IMG_4439

Esseri viventi

Inserisci nella colonna giusta

Esseri viventi

                         vegetali                              animali

vegetali, animali

Esseri viventi PDF

IMG_4347IMG_5721

Il ciclo vitale

IMG_4300IMG_2567

ordina le vignette

ORDINA LE VIGNETTE PDF

esercitazioni
https://learningapps.org/watch?app=4469745
Trova gli esseri viventi e non viventi


Esperimento “Il ciclo vitale delle piante“. La semina del fagiolo

MATERIALE OCCORRENTE:

2 bicchieri di plastica trasparente o 2 barattoli di vetro

cotone idrofilo
fagioli

PROCEDIMENTO:

Si preparano due bicchieri di plastica mettendo sul fondo del cotone. Nel primo bicchiere il fagiolo si inserisce nel cotone asciutto.
Nel secondo bicchiere si inumidisce un po’ di cotone, si sistemano i fagioli e poi si ricoprono con altro cotone inumidito. Si osservano per qualche giorno i due bicchieri, controllando sempre che il cotone sia umido.

IMG_1624IMG_6924

OSSERVAZIONI
Osservare ogni giorno i fagioli e registrare i cambiamenti sul quaderno.
Fotografare o disegnare ogni giorno i fagioli per documentarne i cambiamenti.

Dopo 3 giorni:il seme germoglia

IMG_5971IMG_2353

Dopo 6 giorni: sono spuntate le foglioline.

IMG_3342

Dopo 7 giorni: Il fustino è alto e le foglioline sono spuntate.

IMG_3802 2IMG_6853

Ottavo giorno: il fagiolo di Marco è più alto di tutti

IMG_9128

Nono giorno: il fagiolo di Marco ha superato in altezza la bottiglia di 2 l.

IMG_4359

IMG_4040

Lavoro sul quaderno: descrizione dell’esperimento

IMG_8807

come si trasforma il seme

osservazioni semina fagiolo PDF

IMG_0595

Osservazioni

  • dopo due/tre giorni il seme germoglia;
  • prima spunta la radice che va verso il basso per cercare l’acqua;
  • poi  spunta il fusto che va verso l’alto verso la luce;
  • infine nascono le foglie;
  • i semi che non sono mai stati bagnati non hanno prodotto né radici né

    foglioline;

    Conclusioni

Dai semi nascono le piante.

Per germogliare i semi hanno bisogno di calore e acqua.

Le piante, per crescere, hanno bisogno di calore, terra, acqua e luce.

IMG_3272

il ciclo vitale del fagiolo

IL CICLO VITALE DEL FAGIOLO

IMG_0622

ordina le sequenze

ORDINA LE SEQUENZE

disegna la sequenza mancante

DISEGNA LA SEQUENZA MANCANTE POI ESPONI ORALMENTE LE FASI DEL CICLO VITALE DELLE PIANTE

tova l'intruso

TROVA L’ INTRUSO PDF

IMG_9467IMG_7265IMG_4011IMG_2434IMG_4836

IMG_2035La lettura del libro Jack e il fagiolo magico

IMG_4748

Rappresenta con un disegno la scena che ti è piaciuta di più.

IMG_8844IMG_0279

Le parti della pianta

video Rai scuola

Ci sono tanti tipi di piante che vivono e si adattano ai tanti ambienti diversi. Molte piante hanno le radici e il fusto e producono fiori, frutti e semi.

Le radici

Le radici tengono ferma la pianta al terreno e prendono dal terreno l’acqua e i sali minerali necessari alla sua vita.

Il fusto

Il fusto è la parte che sostiene la pianta e che collega le radici alle foglie. Dentro al fusto si trovano tanti sottilissimi tubicini dove scorrono le sostanze che nutrono la pianta.

Gli alberi più grandi hanno un fusto di legno, chiamato tronco, da dove partono i rami.
Negli arbusti i rami escono direttamente dal terreno, infatti gli arbusti non hanno tronco. Nelle erbe e nei fiori il fusto si chiama stelo: di solito il fusto è verde e si piega facilmente.

Le foglie

Grazie alle foglie la pianta si nutre, respira, elimina le sostanze di rifiuto. Le piante producono da sole il loro nutrimento con la fotosintesi clorofilliana. La respirazione avviene nelle foglie sia di giorno sia di notte.

Attività: laboratorio

Osservazione diretta della pianta del fagiolo individuando le parti che la compongono: radici, fusto, foglie.

IMG_3589IMG_5885IMG_7275IMG_4432

LE PARTI DELL’ALBERO

IMG_2893IMG_0416

Esperimento

Come si nutrono le piante

Ipotesi: le piante si nutrono attraverso le radici

Occorrente: 2 piantine del fagiolo

Svolgimento: Abbiamo osservato due piantine di fagiolo che abbiamo seminato un mese fa. In uno dei bicchieri delle due piantine, abbiamo continuato a mettere l’acqua mentre nell’altro no.

Dopo alcuni giorni, la pianta senza acqua a iniziato a affievolirsi e a diventare secca.

Conclusioni:

Le piante assorbono l’acqua attraverso le radici. Senza l’acqua le piante muoiono.

 

 

5 pensieri su “Esseri viventi e non viventi, classe prima(work in progress)

  1. M.STELLA GENTA

    Buongiorno! Ottimo lavoro pieno di spunti interessanti!!! Ho già seguito l’unità sui cinque sensi, dove ho anche utilizzato qualche scheda, qui non è più possibile scaricarle in versione pdf?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...