La materia, classe terza (work in progress)

Nessuna giornata in cui si è imparato qualcosa è andata persa.
(David Eddings)

Classe: terza

Disciplina: Scienzesci 2

Argomento: La materia

Traguardi per lo sviluppo di competenze

L’alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità e modi di guardare il mondo che lo stimolano a cercare spiegazioni di quello che vede succedere.
Esplora i fenomeni con un approccio scientifico: con l’aiuto dell’insegnante, dei compagni, in modo autonomo, osserva e descrive lo svolgersi dei fatti, formula domande, anche sulla base di ipotesi personali, propone e realizza semplici esperimenti.

Individua nei fenomeni somiglianze e differenze, fa misurazioni, registra dati significativi, identifica relazioni spazio/temporali.

Obiettivi di apprendimento

  • Individuare, attraverso l’interazione diretta, la struttura di oggetti semplici, analizzarne qualità e proprietà, descriverli nella loro unitarietà e nelle loro parti, scomporli e ricomporli, riconoscerne funzioni e modi d’uso.
  • Seriare e classificare oggetti in base alle loro proprietà.

Contenuti

La materia.

Gli stati della materia.

L’acqua, l’aria e il suolo.

Brainstorming

Cos’è la materia?

La materia è tutto ciò che ci circonda, tutto ciò di cui siamo fatti, tutto ciò che occupa uno spazio.

Essa è formata di particelle piccolissime che interagiscono tra di loro, formate a loro volta da atomi.

A seconda di come le particelle sono legate tra di loro, la materia si presenta in tre stati: solido, liquido, gassoso.

Quando la materia è allo stato solido le particelle sono vicine e  legate tra di loro da forze forti.

Quando la materia è allo stato liquido, le particelle sono vicine e legate da forze più deboli.

Allo stato gassoso le particelle non sono legate, si muovono liberamente e occupano tutto lo spazio a disposizione.

I solidi

-hanno una forma propria

-occupano uno spazio

-i legami tra molecole sono molto forti.

I liquidi

-prendono la forma del recipiente;

-occupano uno spazio;

-i legami sono meno forti.

I gas

-occupano tutto lo spazio a disposizione;

-non hanno una forma propria;

-non hanno i legami.

IMG_7517

IMG_7514

IMG_7830IMG_7829IMG_7828

Esperimenti attivi

Occorrente

un contenitore per le uova

una scatola da scarpe

6 palline di carta

Procedimento

  • metti le palline nel contenitore delle uova, chiudilo e scuotilo. Le palline si muovono liberamente? No. Le palline comportano come le particelle di un solido.

IMG_7933

  • Metti le palline nella scatola da scarpe, chiudila e scuotila. Le palline scivolano dentro la scatola? Sì, le palline si comportano come le particelle di un liquido.

IMG_7934

  • Lancia le palline in aria. Le palline si muovono liberamente?

Le palline si comportano come le particelle di un gas.

SLG

IMG_7832SOLIDI, LIQUIDI GAS

La materia è capace di passare da uno stato all’altro. Questo fenomeno si chiama trasformazione.

Rispondi alle domande:

Cos’è la materia?

Quali sono i tre stati che formano la materia?

Come sono le particelle allo stato solido?

Come sono le particelle allo stato liquido?

Come sono le particelle allo stato gassoso?

IMG_7821

In base alla sua origine la materia può essere organica e inorganica. La materia è organica se compone i viventi, o inorganica, se compone i non viventi.

Materia organica è tutto ciò che è parte di un essere vivente, o che da questo è prodotto, che si tratti di un microrganismo, di una pianta o di un animale: il legno, la lana, la seta, le uova, il latte, la farina, l’olio di oliva.

Vengono dette all’opposto inorganiche tutte le sostanze che non sono parte del corpo di un essere vivente come i minerali, i metalli, il sale, le rocce, la sabbia.

L’acqua, come l’aria, sono sostanze inorganiche: lo sono quindi anche l’atmosfera e i mari.

Carbone, petrolio e gas naturale sono composti organici, perché sono il prodotto della dissoluzione della materia vivente in condizioni particolari e su un lungo arco di tempo.

La materia organica tipicamente è ricca di carbonio, perché questo elemento è caratteristico della materia vivente.

La parte più piccola della materia, invisibile all’occhio nudo, è l’atomo.

atomo

Democrito per i bambini

Fonte https://www.corriere.it/cultura/18_gennaio_16/democrito-l-asino-carico-legna-atomi-4618e746-fada-11e7-88bf-04c0b4baa14a.shtml

Gli atomi non stanno da soli ma sono collegati gli uni agli altri attraverso legami chiamati legami chimici per formare le molecole.

Le molecole formate da atomi uguali si chiamano elementi.

Le molecole formate da atomi diversi si chiamano composti.

Attualmente sono conosciuti 111 elementi cui 92 sono presenti in natura, gli altri sono ottenuti nel laboratorio.

L’acqua è un composto formato da un atomo di ossigeno e due atomi di idrogeno.

at

tavola periodica degli elementi

es

materia organica e inorganica

bubbl.us map

la materia-3

L’acqua: brain-storming

Quante cose si possono fare con l’acqua?

-bere

-lavarsi, l’acqua arriva nelle case tramite l’acquedotti

-riscaldare le case

-irrigare i campi tramite canali, pozzi

-annaffiare le piantine

-lavare i panni

-giocare in estate al mare o in piscina

-allevare gli animali

-produrre energia pulita

-spostarsi in barca

-cucinare

-divertirsi a fare bolle con sapone

-spegnere gli incendi

-rinfrescarsi in estate

-ricavare il sale dall’acqua marina

-pescare

-prendere le medicine

-fare il cemento per costruire le case

Conclusione: L’acqua ci accompagna in ogni momento della giornata

L’acqua è una sostanza trasparente, senza sapore e senza odore. La formula chimica dell’acqua è H2O che sta per due atomi di idrogeno e uno di ossigeno. Gli esseri umani, le piante e gli animali necessitano di molta acqua per vivere.

L’acqua occupa il 70% della sua superficie costituendo mari, oceani, fiumi, laghi ghiacciai e nevai. È presente in molti minerali, nell’atmosfera e negli organismi viventi dei quali è il costituente principale.

Le acque presenti sulla terra formano l’idrosfera, cioè l’insieme di mari, oceani, fiumi, laghi, ghiacci, acque sotterranee.

oceani.png
Possiamo distinguere vari tipi di acqua: acqua potabile, acqua piovana, acqua marina.

Ogni tipo di acqua si differenzia soprattutto per la quantità di sali minerali in essa presenti che accumula dalle rocce quando cade a terra e attraversa fino ad arrivare alla falda acquifera.

L’acqua potabile (potabile deriva dal latino potare = bere) è l’acqua pura, incolore e insapore che si può bere. Ha una discreta quantità di sali minerali che varia.
L’acqua piovana ha pochi sali minerali e porta con sé le sostanze inquinanti dell’aria che ha attraversato.

L’acqua marina è ricca di sale, perché raccoglie l’acqua dai fiumi, i quali hanno sciolto i sali delle rocce sui quali scorrevano.

Ciclo dell’acqua

Il sole riscalda la superficie dell’acqua (mari, oceani, fiumi, laghi, ecc.) che evapora, ovvero cambia stato passando da quello liquido a quello gassoso di vapore acqueo e sale verso l’alto.

Il vapore acqueo, incontrando strati più freddi dell’atmosfera, si condensa, ovvero passa dallo stato gassoso allo stato liquida, si trasforma in tante goccioline che rimangono sospese nell’aria sotto forma di nuvole.

Le goccioline che formano le nuvole si uniscono diventando sempre più pesanti e precipitano sotto forma di pioggia, neve o grandine nei mari, nei fiumi e nei laghi.

Una parte delle precipitazioni penetra nel suolo, nei punti in cui questo è più permeabile andando ad alimentare le falde acquifere sotterranee.

Come arriva l’acqua nelle nostre case?

acqua percorso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...