Diorama della montagna, classe terza

IMG_5333

Classe: terza

Titolo: La montagna

Traguardi per lo sviluppo di competenze

Riconosce e denomina i principali «oggetti» geografici fisici (fiumi, monti, pianure, coste, colline, laghi, mari, oceani, ecc.).

Coglie nei paesaggi mondiali della storia le progressive trasformazioni operate dall’uomo sul paesaggio naturale.
Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione e/o di interdipendenza.

Obiettivi di apprendimento

  • Individuare e descrivere gli elementi fisici e antropici che caratterizzano i paesaggi dell’ambiente di vita della propria regione.
  • Comprendere che il territorio è uno spazio organizzato e modificato dalle attività umane.
  • Riconoscere, nel proprio ambiente di vita, le funzioni dei vari spazi e le loro connessioni, gli interventi positivi e negativi dell’uomo e progettare soluzioni, esercitando la cittadinanza attiva
  • Rappresentare in prospettiva verticale oggetti e ambienti noti (pianta dell’aula, i rilievi ecc.) e tracciare percorsi effettuati nello spazio circostante.

Obiettivi specifici

Riconoscere la montagna come rilievo della superficie terrestre.

Denominare con i termini specifici le parti della montagna.

Riconoscere e definire gli elementi che caratterizzano la montagna.

Conoscere l’orogenesi delle montagne.

Saper individuare la montagna nelle carte geografiche.

Saper definire l’ambiente della montagna con riferimento alla flora e alla fauna.

Conoscere gli elementi antropici della montagna.

Conoscere le attività umane in montagna.

Le parti della montagna

La montagna è un naturale innalzamento del terreno che supera 600 m di altitudine.

L’ ALTITUDINE è l’ltezza di un rilievo misurata dal livello del mare.

Il punto più alto si chiama cima o vetta.

La valle è la zona pianeggiante compresa tra due montagne.

Le valli possono avere forme diverse, a seconda delle loro origini.

Le valli ampie, a forma di U, sono state scavate da antichi ghiacciai, vengono chiamate valli glaciali.

Le valli strette, a forma di V, sono state scavate dai fiumi che lo percorrono; sono chiamate valli fluviali.

Il versante o pendio è un lato, un fianco di una montagna che scende verso valle.

Il ghiacciaio è una grande massa di ghiaccio formata dalla neve perenne, che non si scioglie mai.

Il piede è la parte più bassa di una montagna.

Il passo o valico è il punto che permette di passare da un versante all’altro.

Una catena montuosa è formata da tante montagne, una vicina all’altra.

L’origine delle montagne

Le montagne hanno avuto origini diverse.

Il meccanismo di formazione delle montagne si chiama orogenesi (dal greco òros = monte e génesis = nascita) ed è dovuto al reciproco movimento delle placche tettoniche.

La crosta terrestre non è una superficie compatta e uniforme, ma è suddivisa in 17 zolle o grandi placche. Esse galleggiano su una superficie di roccia fusa, il magma.

Quando due placche tettoniche si scontrano, provocano il sollevamento delle rocce di cui sono costituite formando le montagne.

Le montagne formate in questo modo hanno origine tettonica.

Le Alpi sono state formate proprio dal sollevamento della crosta terrestre.

galleria Alpi

Altre montagne sono state formate dalla lava uscita dai vulcani in eruzione a temperatura elevatissima. A contatto con l’aria la lava si è solidificata formando montagne vulcaniche. Le montagne forme in questo modo hanno origine vulcanica.

In Italia abbiamo diverse montagne di origine vulcanica, tra queste le più importanti sono il Vesuvio in Campania e l’Etna in Sicilia.

Flora e fauna in montagna

L’aspetto della montagna cambia a seconda dell’altitudine, man mano che si sale, il clima cambia e si fa più freddo. Cambiando la temperatura variano anche la vegetazione e gli animali che vi abitano.

Oltre i 3 000 metri c’è poca vegetazione, la roccia e il terreno sono ricoperti di neve che non si scioglie mai, i nevai e i ghiacciai. Qui crescono solo muschi e licheni, vivono gli stambecchi e le aquile.

Dai 2000 ai 2 500 metri crescono cespugli bassi come i rododendri, il pino mugo, il ginepro, la genziana e le stelle alpine. Vivono aquile, falchi, camosci e stambecchi.

Tra i 1 000 e i 2 000 metri crescono boschi di agrifoglie ( pini, abeti e larici), mentre nel sottobosco troviamo mirtilli, lamponi e funghi. In questa fascia vivono scoiattoli, galli cedroni, ghiri, marmotte, cervi, lepri, orsi, volpi, vipere e caprioli.

Al di sotto dei 1 000 metri si trovano boschi di latifoglie come querce, castagni, faggi, betulle, lecci e vivono animali selvatici quali scoiattoli, volpi, caprioli, ghiri, tassi, cervi e falchi, gufi, corvi, picchi, quaglie, fagiani.

Nel fondovalle, la parte più bassa della valle dove scorre il fiume, si trovano i prati spontanei.

Giochi didattici (realizzati con wordwall)

https://wordwall.net/it/embed/e33065e99adc477ea4c002f15da7560f?themeId=52&templateId=8

Realizzare il diorama, lavori in corso

Occorrente

-una scatola;
-carta da pacchi marrone;
-1/2 giornali di scarto;
-una bustina con dei sassolini e la sabbia;
-fiori/alberi/animali in miniatura per riprodurre la flora e la fauna in montagna;
-colla vinilica 250g.

Primo giorno

IMG_8455

IMG_1953

IMG_0030

Secondo giorno

IMG_0813

IMG_0878

IMG_3382

IMG_4727

IMG_4912

IMG_5221

IMG_6826 2

IMG_9027

Completa il testo con le parole: sentiero, aquila, stambecco, fieno, fiume, cime, ghiacciaio  rifugio, neve. 

poi realizza un disegno

In alto ci sono le montagne con le ………..ricoperte di……………..

Un’…………………vola sopra il …………….e una cabinovia sale verso il………….

In cima a uno roccia c’è uno………………che guarda verso la valle.

Più in basso c’è un lago e un……………scorre verso un piccolo paese.

Un ponte collega un ……………..alla strada. In fondo due contadini raccolgono il ……….

Un pensiero su “Diorama della montagna, classe terza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...