Addizioni con grandi numeri, classe quarta

Traguardi per lo sviluppo di competenze

L’alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l’opportunità di ricorrere a una calcolatrice.

Sviluppa un atteggiamento positivo rispetto alla matematica, attraverso esperienze significative, che gli hanno fatto intuire come gli strumenti matematici che ha imparato ad utilizzare siano utili per operare nella realtà.

Obiettivi di apprendimento

Eseguire le quattro operazioni con sicurezza, valutando l’opportunità di ricorrere al calcolo mentale, scritto o con la calcolatrice a seconda delle situazioni.

Stimare il risultato di una operazione.

Brainstorming

In quali situazioni ti è successo di ricorrere all’addizione?

Che cos’è l’addizione?

Addizionare deriva dal verbo latino addere che vuol dire aggiungere, unire, addizionare.

L’addizione è un’operazione matematica che mette insieme due o più quantità o aggiunge una quantità a un’altra. Il suo segno matematico è + (più).

I numeri che si addizionano si chiamano addendi, il risultato dell’addizione si chiama somma o totale.

Le proprietà dell’addizione

Le proprietà dell’addizione servono per facilitare il calcolo.

La proprietà commutativa: se cambi l’ordine degli addendi il risultato non cambia. Essa serve come prova dell’addizione per verificare se il risultato è esatto.

La proprietà associativa: se sostituisci uno o più addendi alla loro somma, il risultato non cambia. Essa serve per rendere i calcoli mentali più facili e veloci.

Procedimento

Associa gli addendi in modo più conveniente in modo da raggiungere un numero tondo, cioè che termina con uno o più zeri.

La proprietà dissociativa: scomponendo un addendo in due o più addendi il risultato non cambia. Dissociare vuol dire staccare, scomporre.

In un’addizione lo zero (0) è l’elemento neuro perché non produce nessun cambiamento.

Addizioni con l’abaco

Addizioni in colonna

Per determinare la somma tra due o più addendi occorre incolonnare le cifre secondo il loro valore (le unità con le unità, le decine con le decine, le centinaia con le centinaia).

Si dispongono gli addendi uno sotto l’altro in colonna, in modo che le cifre dello stesso ordine siano nella stessa colonna.

Si sommano tra loro le cifre dello stesso ordine e grado, partendo da destra (dalle unità) e si aggiunge all’ordine superiore l’eventuale riporto.

Procedimento

  • Incolonna le cifre rispettando il valore posizionale.
  • Inizia a sommare partendo dalle unità.
  • Ricorda di fare i cambi quando il risultato della colonna è maggiore di 9.

Addizioni a mente

Per addizionare 9 si può prima aggiungere 10 poi togliere 1.

Per addizionare 19 si può prima aggiungere 20 e poi togliere 1.

Per addizionare 49 si può aggiungere prima 50 e poi togliere 1.

Per addizionare 11 si può aggiungere 10 poi 1.

Allo stesso modo per aggiungere 101 si può addizionare 100 poi 1.

Risorse per le lezioni

https://drive.google.com/drive/folders/1uaKxsh8gmk7IWyR2jgZLLEbisrmM4cXd?usp=sharing

https://wordwall.net/it/resource/7091095

https://wordwall.net/it/resource/7091764

https://www.tes.com/lessons/-9HdNCrIzK-C7A/addizioni

https://wordwall.net/it/resource/7092898

https://www.math-drills.com/addition/large_print_addition_some_regrouping_4digit_plus_4digit_003.php

https://learningapps.org/view14951614

https://learningapps.org/view15184849

https://wordwall.net/it/resource/6508994

https://wordwall.net/it/resource/6510030

https://wordwall.net/it/resource/6510030

https://www.matika.in/it/test.php?g_idt=5f9d5e40d34ce

https://www.matika.in/it/test.php?g_idt=5f9d5e5e51728

https://www.matika.in/it/test.php?g_idt=5f9d5ef5297bd

https://www.matika.in/it/test.php?g_idt=5f9d5f0ea07b5

https://www.matika.in/it/test.php?g_idt=5f9d5f247a6e8

https://www.matika.in/it/test.php?g_idt=5f9d5fc832a16

https://www.matika.in/it/test.php?g_idt=5f9d5fff0a3bf

https://matesdeprimaria.es/sumas.php?hacer_suma&grupo=G3&nivel=7&grupo=G3&nivel=7

Lavoro sul quaderno

Un pensiero su “Addizioni con grandi numeri, classe quarta

Rispondi