Le pianure, classe quarta, work in progress

Disciplina: Geografia

Titolo: La pianura

Discipline coinvolte

Geografia: Conoscere gli elementi che caratterizzano i principali paesaggi italiani; analizzare i principali caratteri fisici del territorio.

Educazione civica: Sviluppo sostenibile, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio 

Matematica: Rappresentare relazioni e dati e, in situazioni significative, utilizzare le rappresentazioni per ricavare informazioni, formulare giudizi e prendere decisioni.

Tecnologia: Riconoscere e documentare le funzioni principali di una nuova applicazione informatica. Rappresentare i dati dell’osservazione attraverso tabelle, mappe, diagrammi, disegni, testi.

Traguardi per lo sviluppo di competenze

Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione e/o di interdipendenza.

Ricava informazioni geografiche da una pluralità di fonti (cartografiche e satellitari, tecnologie digitali, fotografiche, artistico-letterarie).

Obiettivi di apprendimento

Conoscere gli elementi che caratterizzano i principali paesaggi italiani, europei e mondiali, individuando le analogie e le differenze (anche in relazione ai quadri socio-storici del passato) e gli elementi di particolare valore ambientale e culturale da tutelare e valorizzare.

Analizzare i principali caratteri fisici del territorio, fatti e fenomeni locali e globali, interpretando carte geografiche di diversa scala, carte tematiche, grafici, elaborazioni digitali, repertori statistici relativi a indicatori socio-demografici ed economici.

Che cosa sono le pianure?

Sono territori pianeggianti che non superano i 200 m di altitudine. In Italia, le pianure rappresentano il 23% del territorio.

Fonte: Blink learning

Le civiltà umane e la pianura

Le pianure sono un ambiente favorevole per la vita dell’uomo.
Le prime civiltà umane (le civiltà dei fiumi) si sono sviluppate nelle vaste pianure fluviali della Mesopotamia e del Medio Oriente.

Fonte-Mindomo: Le prime civiltà, Graziano M.

L’intervento dell’uomo in pianura

Per soddisfare i suoi bisogni, l’uomo ha modificato il paesaggio della pianura:

  • disboscando terreni per ottenere campi da coltivare o per costruire strade e città;
  • realizzando argini lungo i fiumi per contenere la piena delle acque;
  • bonificando le paludi, terreni ricoperti di acqua bassa e stagnante, per rendere l’ambiente salubre.

Nelle pianure si sono sviluppate molte attività antropiche: gli insediamenti urbani, le aree industriali, le grandi aziende agricole, i canali per irrigare le coltivazioni, le strade, le ferrovie e gli aeroporti.

Origine delle pianure

Le pianure italiane hanno origini diverse.

Le pianure tettoniche si sono formate dal sollevamento del fondale marino. Pianure di sollevamento sono il Tavoliere delle Puglie e la Piana Salentina.

Le pianure vulcaniche derivano dalla lava, lapilli e ceneri vulcaniche. Pianure di origine vulcanica sono la Pianura Campana(nata dalle eruzioni del Vesuvio) e la Piana di Catania.

Le pianure alluvionali si sono formate grazie ai fiumi che, scendendo dalle montagne, hanno trascinato con sé detriti: ciottoli, terriccio, ghiaia e sabbia. Sono pianure alluvionali la Pianura Padana, Veneta, Friulana, il Valdarno, la Maremma, l’Agro Pontino, il Campidano.

In Italia la pianura più estesa è la Pianura Padana (a Nord); al Centro si trovano la Maremma, l’Agro Romano e l’Agro Pontino; nell’Italia meridionale la pianura più grande è il Tavoliere delle Puglie.

La Pianura Padana

In Italia la pianura più estesa di origine alluvionale è la Pianura Padana che prende il nome dal fiume PO, che i romani chiamavano Padus. Si sviluppa per ben 46.000 km², una superficie pari al 70% di tutte le aree pianeggianti del paese; si estende da ovest ad est e comprende 5 regioni: Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia.

Fonte: Wikipedia

Nella Pianura Padana si distinguono due fasce:

L’alta pianura padana si trova ai piedi delle montagne, sia delle Alpi che degli Appennini. Il terreno è ciottoloso e molto permeabile che lascia passare l’acqua nel sottosuolo. Il suolo è piuttosto arido, con una ridotta vegetazione, poco adatto all’agricoltura.

Nella bassa pianura padana, vicino al fiume Po, il terreno è più impermeabile e trattiene l’acqua. Il terreno si mantiene molto umido creando le condizioni le condizioni ideali per l’agricoltura. L’acqua sotterranea emerge formando laghetti, acquitrini e risorgive. Particolarmente adatta all’agricoltura è la Bassa Pianura (che fornisce quasi il 40% del prodotto nazionale).

Flora e fauna

Solo in alcune zone si estendono ancora boschi di tigli, pioppi e salici

dove vivono ghiri, ricci, lepri e diversi tipi di uccelli come le rondini.

Negli stagni e nelle paludi, tra canneti e ninfee,

vivono rane e bisce, libellule, pesci e uccelli acquatici.

Il clima

In pianura il clima è molto caldo d’estate e freddo in inverno. Si forma spesso la nebbia perché nel terreno c’è molta acqua.

Attività economiche

Le pianure sono un ambiente particolarmente favorevole per la vita dell’uomo.
L’agricoltura è molto sviluppata, soprattutto si coltivano: frumento, riso, mais,

foraggi, ortaggi e alberi da frutto.

Troviamo anche coltivazioni di tabacco e barbabietola da zucchero.

Gli allevamenti più diffusi sono quelli di bovini, suini, ma anche animali da cortile come polli, conigli, anatre.

Il terreno pianeggiante, inoltre, facilita lo sviluppo di industrie (meccaniche, alimentari, tessili, chimiche) e vie di comunicazione: strade, autostrade, ferrovie, aeroporti.

Proposte di lavoro in classe o in DDI

  1. Lavoro a gruppi: segna le pianure sulla carta muta.

2. Realizza una ricerca su una delle pianure studiate.

3. Completa la scheda

https://drive.google.com/file/d/1gAfm6DpaAJRqkX_u0kLQ7xnwZNIEvhSt/view?usp=sharing

4. Realizza la mappa concettuale della pianura.

5. Rispondi alle domande

Che cosa sono le pianure?

Come si sono formate le pianure tettoniche?

Come si sono formate le pianure alluvionali?

Come si sono formate le pianure vulcaniche?

Qual è la più estesa pianura di origine alluvionale?

Qual è la più estesa pianura vulcanica?

6. Raccogli le informazioni sulla flora e la fauna di uno dei paesaggi di terra che hai studiato e costruisci un diorama. Un diorama è la ricostruzione in piccole dimensioni di un ambiente.

7. Completa la tabella

Risorse per le lezioni

https://youtu.be/JFW4WpAHnDU

https://youtu.be/1-szUCf1ZXg

Quiz

https://wordwall.net/it/resource/13953134

Lavoro sul quaderno

Rispondi